Da alcuni anni le best practice di gestione dei team di lavoro suggeriscono alle aziende di costituire gruppi interdisciplinari, stimolare la creatività di gruppo ed incrementare la flessibilità dell’organizzazione, attraverso l’utilizzo di team dinamici, soprattutto in ambienti caratterizzati da elevata complessità gestionale. Parallelamente, lo stato dell’arte delle tecniche di Knowledge Management spingono verso una maggiore integrazione delle organizzazioni, al fine di creare un “body of knowledge” interno all’azienda che non sia limitato a singoli gruppi di lavoro, ma condivisibile all’interno delle risorse aziendali.
A tale scopo le organizzazioni stanno progressivamente incorporando al loro interno metodologie, approcci e tecnologie derivanti dal cosiddetto Web 2.0, ovvero blog, Wiki e strumenti di social network e knowledge sharing al fine di incrementare la produttività, migliorare le relazioni con i clienti e favorire la collaborazione intra e inter-organizzativa.